frasi Carlo Gragnani

Frasi Carlo Gragnani: le citazioni più famose e significative

Carlo Gragnani, nato a Livorno nel 1910, è stato un economista e aforista italiano. Fu, inoltre, direttore esecutivo del Fondo Monetario Internazionale, dal 1952 al 1960 e direttore della sede di Parigi della Banca Commerciale Italiana fino al 1975. Il suo primo libro di aforismi è del 1989 e si intitola “A conti (quasi) fatti”. Nel corso di vent’anni ha pubblicato altri dieci volumi di aforismi. Scompare nel 2010 a Lugano.

Carlo Gragnani, le frasi più belle

Ecco alcune delle citazioni e frasi più belle di Carlo Gragnani.

  • Nell’arco della vita l’attività sessuale si svolge a forma di cerchio. Comincia dove finisce, con le carezze.
  • Com’è difficile non cambiare i ricordi!
  • «Ha fatto l’impossibile per…» Non bisogna fare l’impossibile; soltanto il possibile e con moderazione.
  • Ho sempre preferito le porte d’uscita a quelle d’ingresso.

Carlo Gragnani
  • Il più grande sforzo della teologia è stato sempre quello di scagionare Dio.
  • Il concetto è una esperienza imbalsamata.
  • Vecchiaia: stanchezza che il riposo non elimina.
  • Il malato non crede alla stanchezza di chi lo cura.
  • La paura si vince non col coraggio ma con una paura più grande. Tutti gli eroi ne fanno esperienza.
  • Il nevrotico crede di poter star bene una volta guarito. In ciò consiste la sua nevrosi.
  • Un ideale nella vita è indispensabile. Ci vuole una fede, uno scopo. Così si dice. È un modo di alludere all’orrore che si prova davanti al puro fatto di esistere.
  • Il pessimista è uno che si è informato.
  • Malessere o non essere? Questo è il problema.

Ti sono piaciute queste frasi?

Esprimi il tuo voto in stelline!

Voto Medio 0 / 5. Vote count: 0

Non ci sono ancora voti! Sii il primo a condividere il tuo voto.