frasi Renato Zero

Frasi Renato Zero: le citazioni più belle da condividere

Renato Zero, pseudonimo di Renato Fiacchini, nato a Roma il 30 settembre 1950, è un cantautore e produttore discografico italiano. Annoverato fra gli artisti italiani più popolari e di maggior successo, nel corso della sua lunga carriera ha pubblicato 44 album, di cui 31 in studio, 8 dal vivo e 5 raccolte ufficiali. Negli anni ’60 è un frequentatore assiduo del Piper e dei locali romani, dove diventa intimo amico delle sorelle Bertè: Loredana e Mia Martini. Grazie all’incontro con Don Lurio, diventa ballerino nei varietà Rai, sempre in compagnia delle due amiche. L’esordio ufficiale nel mondo della musica avviene nel 1967: in quell’anno esce il 45 giri di Renato Zero prodotto da Gianni Boncompagni. Il trentesimo album in studio dell’artista esce nell’ottobre 2019 con il titolo di Zero il folle. 

Renato Zero, le frasi più belle

Ecco alcune frasi di Renato Zero.

  • È meglio fingersi acrobati che sentirsi dei nani.
  • Mi vendo la grinta che non hai, in cambio del tuo inferno ti do due ali sai..
  • Io mi fermo qui, in quest’angolo dove tutto avviene in tempo reale amore dopo amore.

Renato Zero
  • Quel mozzicone di stoffa che è la cravatta semplifica la vita e rende rispettabili. Io, invece, fin da ragazzo le mie idee me le sono messe addosso. Non ho mai dovuto aprire una ventiquattr’ore per mostrare il campionario, ero un teatro ambulante, un libro aperto.
  • Ascolta il tuo maestro, il mondo è questo: prima l’arte e la passione e dopo il resto.
  • Ma che uomo sei se non hai il cielo!?

Ti sono piaciute queste frasi?

Esprimi il tuo voto in stelline!

Voto Medio 0 / 5. Vote count: 0

Non ci sono ancora voti! Sii il primo a condividere il tuo voto.